Regione Lombardia - Provincia di Pavia - Comune di Robbio
foto
ARDEA

L'associazione ambientalista Ardea prende il nome da uno splendido airone delle nostre risaie ed opera nel settore del volontariato dall'anno 1995, quando si è costituita.

L'Ardea che conta 200 iscritti circa ha dato vita al suo interno ad un "Nucleo di protezione civile" ed al "Gruppo Giovani", con lo scopo di rinvigorire lo spirito associativo e di spaziare in nuovi orizzonti culturali ed organizzativi.

titolo destra

Progetto Informardea

Il progetto si è attuato, grazie al contributo della Regione Lombardia, con la raccolta, la catalogazione e l’archiviazione della documentazione amministrativa, fotografica, giornalistica, scientifica ai fini della creazione del sito internet, www.ardeavalpometto.org (con relativa casella postale per la posta elettronica) La raccolta sistematica di materiale vario a carattere tecnico-scientifico vuole essere di supporto a ricerche scolastiche e a studi specifici sull’ambiente, al fine di diffondere in modo capillare la conoscenza delle attività svolte dall’ Associazione Ardea e di conseguenza ampliare e approfondire la conoscenza del parco Valpometto in tutti i suoi aspetti, per rafforzare il rispetto e l’amore per la natura e sensibilizzare l’opinione pubblica, specialmente dei giovani verso i problemi ambientali.

Il progetto si amplia con la realizzazione di un ”fotolibro” per lasciare una traccia tangibile di quanto è stato fatto e delle persone che hanno attuato materialmente ciò che era inizialmente solo un’idea, affinché la testimonianza fotografica e scritta possa costituire uno stimolo importante alla prosecuzione di questo progetto così fortemente voluto, per comprendere e far comprendere come doveva essere “un bosco planiziale”!

Precursore di “informardea” è stato il progettoa scuola nel parco: capire e conoscere la Valpometto”, attuato con il contributo del Centro Servizi Volontariato comprendente un corso di formazione rivolto agli Insegnanti del comprensorio di Robbio e un programma di educazione ambientale, al fine di coinvolgerli e motivarli nella fruizione autonoma del parco e per valorizzare il parco attraverso percorsi didattici, sviluppando uno dei punti indicati dalla Regione nella pianificazione ambientale per avvicinare la scuola alla realtà del volontariato in ambito naturalistico.

Il progetto si è articolato in diversi momenti attraverso incontri preliminari ed escursione nel parco con gli Insegnanti, fornitura di ricca documentazione e materiale didattico per sviluppare in classe gli argomenti proposti, lezioni teoriche e pratiche sul campo per studenti.

In specifico nel corso sono stati trattati gli argomenti relativi a:

  • importanza del parco per la conservazione della biodiversità;
  • introduzione al concetto di reti ecologiche, nozioni di gestione faunistica;
  • flora e fauna della Pianura Padana: elementi di ecologia delle specie più significative;
  • presentazione delle diverse specie di ardeidi nidificanti in Lomellina e della struttura di una garzaia.
  • vita di uno stagno, caratteristiche ecologiche dello stagno, elementi di analisi di qualità delle acque, osservazione e determinazione di alcuni invertebrati acquatici.