Regione Lombardia - Provincia di Pavia - Comune di Robbio
foto
ARDEA

L'associazione ambientalista Ardea prende il nome da uno splendido airone delle nostre risaie ed opera nel settore del volontariato dall'anno 1995, quando si è costituita.

L'Ardea che conta 200 iscritti circa ha dato vita al suo interno ad un "Nucleo di protezione civile" ed al "Gruppo Giovani", con lo scopo di rinvigorire lo spirito associativo e di spaziare in nuovi orizzonti culturali ed organizzativi.

titolo destra

La festa in Valpometto

Il momento d’aggregazione più significativo è la Festa annuale del parco con assegnazione dell’alberello ai nuovi nati. Nel corso degli anni, in tale occasione, sono stati inaugurati nuovi appezzamenti o strutture come il capanno, la Croce del bosco, il Viale dei Sindaci dell’ Ardea, il Filare dell’Amore......

Il Sindaco Renato Sandri , accompagnato dal Vice Sindaco Resi Manzato, taglia il primo nastro il 9 giugno 1996. Dal 1999 spetta al nuovo Sindaco Mario Arcelloni dare il via alla festa: ogni anno la sua presenza e quella degli assessori Emanuele Calcagni, Marcelo Gasperini, Marco Barbenza. Gian Mario Case’, sottolinea l’importanza della manifestazione. Solitamente presenti i Sindaci di Montalto (Comune gemellato con il Comune di Robbio) e dei Comuni di Confienza, Palestro, Rosasco, Castelnovetto, Sant ’Angelo Lomellina, Nicorvo, Breme, il Comandante dei Carabinieri Maresciallo Cappa Antonio, il Parroco Don Ioannes Maria Fagnola, lo storico Ermanno Gardinali, il Dr. Ruggero Invernizzi, Assessore Provinciale all’Agricoltura, il Dr. Tuzzi, funzionario della Provincia di Pavia, l’On. Giacomo De Ghislanzoni, il Senatore Contestabile, Vice Presidente del Senato, il comandante della stazione di Mortara del Corpo Forestale dello Stato, il WWF di Mortara, l’Associazione “i due Mulini” di Nicorvo, il Sig. Mortarino Gian Battista dell’Associazione “Burg Vif” di Borgolavezzaro, il Comitato Palio di Robbio, l’associazione “Laghetto Strona” con David Orieto e Bertaia Onorato, l’ATC Caccia, la Croce Azzurra sempre pronta e presente con mezzi e personale, la Podistica Robbiese, il gruppo Arcieri dell’Olmo, il Velo club con il Presidente Cappella Fabrizio, il Foto Club con Mario Flore, Andreoli Guglielmo, Sandro Busti, e Aldo Gardella e il fotografo ufficiale dell’Ardea: Destro Festo Antonio, l’ Auser, il Gruppo Alpini col Comandante Egidio Maestrone, l’AVIS, il Corpo Volontari Vigili del Fuoco, e l’immancabile Banda Musicale di Robbio sempre al completo per regalare solennità ai momenti più belli.

La festa si svolge nei boschi e nei prati e il pranzo all’ombra di un pioppeto, o in caso di maltempo, sotto il magnifico e capiente portico rurale della vicina Cascina Comunità, gentilmente concesso dai proprietari, i Sigg. Greppi che da sempre ospitano i nostri mezzi, trattori, trincia, ecc. in cascina e che ringraziamo per la loro disponibilità.

La cerimonia di assegnazione degli alberelli ai nuovi natisi svolga al mattino alla presenza di giovani famiglie e bellissimi bambini con altre manifestazioni collaterali: il rilascio di pesci nei laghetti e di volatili, le prove sportive di corsa a piedi del gruppo podistico, le gare in mountain byke, di tiro con l’arco e poi....il delizioso pranzo!

La cucina da campo è stata inizialmente gestita in modo encomiabile dal Gruppo Alpini di Robbio, guidato da Egidio Maestrone, con Gianni Negri, Amelio Cavallero, Teresio Ghirardo, Giuliano Fioramonti, Vito Pocorobba che in seguito, per impegni di associazione hanno ceduto il posto al nuovo “staff culinario” coordinato da Piazzi Angelo con la collaborazione di Caterina Cigala, Giuseppe Venchi, Claudio Filippi, Cardenio Zuccarin, Giuseppe Lise’, Pietro Ferrara (Pasqualon), Claudio Bianchi, coniugi Giuseppe e Carmen Spina, Cesarina Vittore, Gabriella Mazzon, Assunta Carpi, Mariuccia Bertolone, Anna Veggiotti, Desolina Melazzini, Valeria Porta, Natalina Prandato, Aldo Bardella, Ercole Signorelli, Giovanna Marasco, Onorato Bertaia. Alla cassa e all’ufficio propaganda e lotteria si sono sempre impegnati Rosanna Turetta, Paola Lazzarin, Margherita Ferraris e Rosalba Piedinovi. Grande collaborazione anche da parte del Comandante della Polizia Locale Francesco Dal Moro coi suoi Vigili Paolo Tagliabue, Roberto Celleghin, Gianpiero Bertolone, Angela Lunghi, Gianpiero Signorelli, Corrado Carnevale e da parte del Maresciallo Antonio Cappa e di tutti gli appartenenti al Comando Carabinieri di Robbio.

Ormai il parco, è una realtà concreta, uno scrigno contenente gioielli preziosi, in esso c’è sempre vita e fermento. Le piante, gli animali che permettono la ricostituzione dell’intera catena naturale, i laghetti, i dossi, i sentieri, i ponticelli, il capanno, la croce sono lì a testimoniare la passione, la tenacia e l’impegno di tanti volontari e amici. Grande l’aiuto operativo delle Amministrazioni Comunali e il supporto nelle necessità economiche, per le piantumazioni e per l’attuazione dei piani pluriennali, tramite i contributi regionali e provinciali assegnati al Comune.

Non meno importante la collaborazione dei funzionari della Provincia di Pavia Dr. Tuzzi, Sigg. Sparpaglione, Viola, Cuore, D.ssa Rolandi sempre disponibili e attenti alle nostre necessità e della Regione Lombardia che con grande professionalità e competenza ci aiutano nel nostro impegnativo lavoro sia tecnico che amministrativo.

E’ doveroso un ringraziamento a tutti i collaboratori nominati e non, ognuno ha contribuito e contribuirà lasciando un segno, una traccia che rimarrà nel cuore di tanti. Grazie per l’ Insostituibile opera in campo amministrativo ad Angelo Degregori, dipendente comunale e a tutti gli uffici comunali sempre disponibili, per la validissima collaborazione.

Grazie alle ditte industriali, artigianali e commerciali che con generosi contributi hanno permesso la realizzazione della lotteria, a chi ha acquistato i biglietti, ai tesserati e a tutti quelli che hanno creduto e credono nell’Ardea e nel Parco.

Un invito a tutti ad avvicinarsi all’Ardea, nessuno è indispensabile, ma tutti servono per arrivare alla meta comune e cioè la creazione del parco e la sua costante conservazione nel tempo, nel rispetto delle nostre radici. Tale risultato è raggiungibile solo con l’amore e il rispetto della natura!

Un particolarissimo ringraziamento alle amministrazioni comunali guidate dai Sindaci Renato Sandri e Mario Arcelloni, all’AVIS Robbio e al Comitato Palio per la loro grande disponibilità e naturalmente a tutti gli amici e volontari attivi nel parco avvicendatisi nel corso degli anni, tutti motivati dall’ attaccamento e dall’amore per la propria terra, :perché senza la loro opera, silenziosa e costante non sarebbe stato possibile far rinascere un ambiente naturale ormai perso e dimenticato, né sarebbe possibile farlo rivivere nel tempo!